Zoo di Hellbrunn Salisburghese

Zoo di Hellbrunn Salisburghese

Il Monte Hellbrunn, alle porte di Salisburgo, ha una ricchezza faunistica e florale tale da essere il luogo ideale per parchi secenteschi di pregio unico, come quello del Castello di Hellbrunn, ma rappresenta anche un’ area adatta alla realizzazione di uno dei più moderni zoo europei.
Lo zoo di Hellbrunn, si distacca ampliamente dal concetto classico di zoo, con molte gabbie chiuse e gli animali “in vetrina” in un ambiente artificiale, lontano, non solo geograficamente, dal loro habitat naturale.

Quello di Hellbrunn è un GeoZoo, la cui filosofia è quella di dare la possibilità di ammirare le circa 400 specie animali presenti in un habitat il più possibile simile a quello naturale. Per questa ragione il parco è stato suddiviso in zone geografiche nelle quali vivono specie animali raggruppate in base alle loro abitudini in libertà. L’habitat proprio delle varie specie è stato ricostruito anche grazie alla flora originale. Oltre alle aree dedicate alle specie esotiche dei continenti africano e nord americano, vi sono ambienti dedicati alle specie dell’ ecosistema eurasiatico, nonché zone dedicate alla flora e alla fauna locale.

La visita allo zoo è arricchita da informazioni scientifiche sugli animali e sulle loro caratteristiche. L’ elemento che più attrae verso questa forma di parco zoologico, e che più di altre viene messa in evidenza, è la metodologia di nutrizione degli animali. In particolare i ghepardi vengono spinti a “cacciare” il cibo, attaccando la carne a cavi di metallo che corrono ad una velocità tale da mostrare le capacità atletiche dei predatori.

Zoo notturno

Viene così indicato la possibilità di visitare lo zoo fino alle 21 nei mesi estivi. Questo prolungamento dell’orario favorisce particolarmente l’osservazione della vita dei felini africani.

Salis2021

2 pensieri su “Zoo di Hellbrunn Salisburghese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.