Tennengau

Pin It
La zona del Tennengau è una delle più variegate del Salisburghese. Miniere di Sale, spa con acque termali, malghe in cui viene prodotto il formaggio, pascoli, cascate, sentieri e ferrate, musei medioevali e fossili di dinosauro, musica e insediamenti celtici. Più che una regione Tennengau è un microcosmo ricco di attrazioni per tutti.

La più famosa, e una delle più suggestive è sicuramente la Miniera di Sale di Hallen, presso la quale sono anche il Museo del Sale e la ricostruzione di un Villaggio Celtico. Hallen è situata nella vallata attraversata dal fiume Salzach, a sud di Salisburgo, e tra l’altro ha dato ospitalità al compositore Franz Xaver Gruber. Il nome è sconosciuto ai più, ma lo stesso non si può dire della sua composizione più famosa: Stille Nacht, tradotta in italiano come “Astro del Ciel”, una delle canzono più cantate, ri-arrangiate e perché no, stonate della storia della musica natalizia.

Per celebrare il suo illustre sopite, nella casa in cui ha vissuto è stato realizzato un museo (il museo Stille Nacht) nel quale, tra l’altro, è conservata la chitarra con cui venne eseguito per la prima volta il brano.

Coloro che non si accontentano di vivere un’ esperienza alla volta, non possono esimersi da trascorrere un periodo a Golling.
Il Castello medioevale che domina il borgo ospita una sala delle torture, ma coloro che sono poco interessati alle barbarie medioevali, possono rifarsi con il museo di storia naturale, ospitato a sua volta nel castello. Qui è ospitato il fossile di un dinosauro marino vissuto più di 200 milioni di anni fa!
Uscendo dal paese, è possibile ammirare la Cascata di Golling, una meraviglia della natura alta 75 metri formata dal fiume Salzach, che più oltre, scendendo verso sud, scava nella roccia lo Salzachöfen, una forra profonda 100 metri.

Per coloro che amano l’ acqua termale possono rilassarsi nella spa di Gollin, o a quella del vicino Bad Vigaun, noto per le sue acque termali. Per chi ama la pietra splendente, ad Adnet non può perdere il Museo del Marmo, che ha reso importante questa località e che offre un sentiero didattico sulla sua estrazione, mentre per gli amanti della natura la zona da visitare è la Valle di Lambertal. Qui è possibile visitare malghe che producono formaggi, passeggiare lungo i sentieri dell’ alpeggio o, se si è esperti, cimentarsi nelle ferrate. L’ alpeggio presente in questa zona è il secondo più ampio d’ Europa, il maggiore dell’ Austria ed è attraversato dalla bellissima Strada dell’Alpe Postalm. Il termine Postalm significa letteralmente “della posta”. Durante l’impero Austro Ungarico, infatti, qui venivano fatti pascolare i cavalli utilizzati per il servizio postale.

Lungo il Tennengau, che comprende le località di Adnet, Bad Vigaun, Gollig, Hallein-Bad Dürrnberg, Krispl-Gaissau, Kuchl, Oberalm, Puch, Scheffau, St.Koloman e la Valle di Lambertal che include Abtenau, Annaberg-Lungötz, St. Martin e Russbach, passano la Via Culinaria per i golosi, la Via culinaria per bevitori di birra e grappa e la Via Culinaria per patiti di Formaggi.

Hotel Consigliati

Hotel am Dom

Hotel am DomL'Hotel am Dom sorge nel cuore della zona pedonale di Salisburgo, nelle immediate vicinanze del Palazzo Residenziale, del Teatro dell'Opera del Festiv [...]

Doktorschl?ssl

Doktorschl?sslIl Doktorschl [...]

Hotel Rosenvilla

Hotel RosenvillaUbicato in un'area verde e tranquilla dell'esclusivo quartiere residenziale di Aigen, a soli 15 minuti a piedi dal centro e a sud del Monte Kapuzinerb [...]

Atel Hotel Lasserhof

Atel Hotel LasserhofL'Atel Hotel Lasserhof [...]

Bergland Hotel

Bergland HotelA conduzione familiare dal 1912, il Bergland Hotel, non fumatori, offre una posizione tranquilla nel centro di Salisburgo, a soli 10 minuti a piedi da [...]

Hotel Guter Hirte

Hotel Guter HirteA 10 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Salisburgo, l'Hotel Guter Hirte, struttura a conduzione familiare, costituisce una tranquilla base n [...]

Altstadthotel Kasererbr

Altstadthotel KasererbrA conduzione familiare da diverse generazioni, l'Altstadthotel Kasererbr [...]