La Casa Natale di Mozart

Pin It

Casa Natale di Mozart

La passeggiata sulle orme di Mozart non può che iniziare al n. 9 della Getreidegasse nella Casa Natale di Mozart (Mozarts Geburtshaus), dove il compositore vide la luce il 27 gennaio del 1756. La famiglia Mozart allora abitava al terzo piano di questo palazzetto borghese nel cuore della vecchia Salisburgo, costruito prima del 1400. Wolfgang Amadeus, ultimo di sette figli, non vi rimase a lungo. Grazie allo stipendio di direttore della cappella di corte, il padre Leopold poté presto permettersi di traslocare con la famiglia in una casa più grande nella Makartplatz. Da allora, il palazzetto nella Getreidegasse con il suo bel cortile interno non è cambiato molto, a parte la facciata rococò rifatta in stile classicheggiante.

L’edificio appartiene oggi alla fondazione internazionale Mozarteum che ne ha fatto un museo dedicato al musicista.
L’appartamento della famiglia Mozart è adibito a museo sin dal 1880. Fra gli oggetti più famosi vi sono esposti il violino di Mozart usato da bambino, il violino da concerto, il clavicordo, il pianoforte a martelli nonché ritratti e lettere della famiglia Mozart.

Nelle storiche sale, oltre a manoscritti originali (in facsimile), documenti ufficiali ed effetti personali, sono esposti i ritratti originali degli appartenenti alla famiglia Mozart, ad esempio il quadro ad olio dipinto da suo genero Joseph Lange nel 1789 e rimasto incompiuto, intitolato “Mozart al pianoforte“, e strumenti musicali (il pianoforte a coda di Mozart). Il 15 giugno del 1880 la Fondazione Internazionale del Mozarteum allestì per la prima volta un museo nella casa natale di Mozart. Nella parte posteriore dell’edificio, rivolta verso l’ Universitätsplatz, venne allestito nel 1985 un “appartamento borghese salisburghese come ai tempi di Mozart” con l’aiuto di prestiti di privati.

L’ appartamento di un tempo ospitava la vicina di Mozart Babette von Moll, la zia del famoso geologo e naturalista salisburghese Karl Ehrembert von Moll (1760-1838). Oltre a mobili e ad oggetti di uso quotidiano vi si documentano tre temi: “Mozart e l’ università di Salisburgo“, “L’ amicizia fra Mozart e alcune famiglie salisburghesi” e “La musica sacra e il culto dei santi“. Il secondo piano è dedicato al tema “Mozart a teatro“. In numerosi diorami (palcoscenici in miniatura) viene illustrata la storia della ricezione delle opere di Mozart. Modelli di palcoscenici, dal tardo XVIII° sec. fino a XX° sec., documentano le svariate forme di interpretazione.
Dal 1981 il primo piano della casa natale di Mozart ospita delle esposizioni straordinarie annuali curate dalla Fondazione Internazionale del Mozarteum aventi sempre come argomento “Mozart”.

Ogni anno sono migliaia i visitatori provenienti da tutto il mondo che si ritrovano in questo luogo commemorativo. Gli oggetti esposti sono per lo più proprietà della Internationale Stiftung Mozarteum.

Casa natale di Mozart

  • Getreidegasse 9
  • tel. ++43/662/84 43 13
  • fax ++43/662/84 06 93
  • archiv@mozarteum.at

Hotel Consigliati

Hotel am Dom

Hotel am DomL'Hotel am Dom sorge nel cuore della zona pedonale di Salisburgo, nelle immediate vicinanze del Palazzo Residenziale, del Teatro dell'Opera del Festiv [...]

Doktorschl?ssl

Doktorschl?sslIl Doktorschl [...]

Hotel Guter Hirte

Hotel Guter HirteA 10 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Salisburgo, l'Hotel Guter Hirte, struttura a conduzione familiare, costituisce una tranquilla base n [...]

Villa Trapp

Villa TrappDal 1923 al 1938, Villa Trapp [...]

Ibis Salzburg Nord

Ibis Salzburg NordL'Ibis Salzburg Nord si trova vicino all'autostrada A1, a nord di Salisburgo, a 4 km dal centro della citt [...]

Hotel Stein

Hotel SteinPosto sulle rive della Salzach, nel cuore di Salisburgo, l'Hotel Stein offre una terrazza sul tetto con vedute panoramiche della citt [...]

Hotel Amadeus

Hotel AmadeusSituato nel cuore della storica citt [...]